VANGELO DEL GIORNO

Buon giorno a tutti!
Spero che tutto proceda bene…
Come dovremo sapere, dal 28 di maggio è possibile celebrare messa con il popolo. Per rispettare peró le nuove regole che la confederazione e la diocesi ci indicano, ho dovuto cambiare alcune chiese e orari.

Pertanto le messe del fine settimana sono queste:

Sabato
– Ore 19:00 nella chiesa di St Michael a Zug

Domenica
– Ore 12:00 nella chiesa St Martin a Baar
– Ore 17.30 nella chiesa St Jakob a Cham

Vi sarei grato se riusciste ad avvisare più persone possibili in quanto sul pfarrblatt non è più possibile aggiornarlo se non a partire dalla settimana dell’ 8 giugno.
Grazie mille per il vostro aiuto e sotegno nella comunicazione e vi auguro una buona festa dell’ascensione con l’impegno di recarci in una chiesa nelle nostre vicinanze per ringraziare Iddio per le meraviglie che quotidianamente ci dona.

Don Giuseppe


Mercoledì della XXVI settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Libro di Giobbe 9,1-12.14-16.
Giobbe rispose ai suoi amici dicendo:
In verità io so che è così: e come può un uomo aver ragione innanzi a Dio?
Se uno volesse disputare con lui, non gli risponderebbe una volta su mille.
Saggio di mente, potente per la forza, chi s'è opposto a lui ed è rimasto salvo?
Sposta le montagne e non lo sanno, egli nella sua ira le sconvolge.
Scuote la terra dal suo posto e le sue colonne tremano.
Comanda al sole ed esso non sorge e alle stelle pone il suo sigillo.
Egli da solo stende i cieli e cammina sulle onde del mare.
Crea l'Orsa e l'Orione, le Pleiadi e i penetrali del cielo australe.
Fa cose tanto grandi da non potersi indagare, meraviglie da non potersi contare.
Ecco, mi passa vicino e non lo vedo, se ne va e di lui non m'accorgo.
Se rapisce qualcosa, chi lo può impedire? Chi gli può dire: "Che fai?".
Tanto meno io potrei rispondergli, trovare parole da dirgli!
Se avessi anche ragione, non risponderei, al mio giudice dovrei domandare pietà.
Se io lo invocassi e mi rispondesse, non crederei che abbia ascoltato la mia voce.


Salmi 88(87),10bc-11.12-13.14-15.
Tutto il giorno ti chiamo, Signore,
verso di te protendo le mie mani.
Compi forse prodigi per i morti?
O sorgono le ombre a darti lode?

Si celebra forse la tua bontà nel sepolcro,
la tua fedeltà negli inferi?
Nelle tenebre si conoscono forse i tuoi prodigi,
la tua giustizia nel paese dell'oblio?

Ma io a te, Signore, grido aiuto,
e al mattino giunge a te la mia preghiera.
Perché, Signore, mi respingi,
perché mi nascondi il tuo volto?




Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 9,57-62.
In quel tempo, mentre andavano per la strada, un tale disse a Gesù: «Ti seguirò dovunque tu vada».
Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo».
A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, concedimi di andare a seppellire prima mio padre».
Gesù replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu và e annunzia il regno di Dio».
Un altro disse: «Ti seguirò, Signore, ma prima lascia che io mi congedi da quelli di casa».
Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che ha messo mano all'aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio».


"Ti seguirò dovunque tu andrai" (Mt 8,19) Tu, gioia traboccante del mio spirito, tu, lode del mio cuore e della mia bocca, mio Gesù: ti seguirò dovunque tu andrai. Quando avrai rivendicato per te il mio cuore e l'avrai posseduto, mai al mondo potrai essermi tolto. (...) "Ecco la generazione che lo cerca, che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe" (Sal 24,6). (...) Fammi iscrivere e contare, dolce Gesù, nella razza di coloro che ti conoscono, Dio d'Israele; nella razza di coloro che cercano il tuo volto, Dio di Giacobbe; nella razza di coloro che ti amano, Dio degli eserciti. Di grazia, fa' che, le mani innocenti e il cuore puro, riceva benedizione e misericordia, da te, o Dio della mia salvezza. (...) Agnello di Dio, in questa via dove cammino, tienimi la mano destra, per paura che mi stanchi. Agnello di Dio, quanto ho cominciato nel tuo Nome, fa' che fedelmente lo compia col tuo aiuto. Agnello di Dio, non siano un ostacolo i miei peccati, ma in tutte queste richieste la tua misericordia mi faccia progredire. O Cristo, ascoltami; e all'ora della mia morte, dammi la gioia nella tua salvezza.